venerdì 25 luglio 2014

Leggere poesie

 

ERICH FRIEDFried

LEGGERE POESIE

Chi
da una poesia
si aspetta la salvezza
dovrebbe piuttosto
imparare
a leggere poesie

Chi
da una poesia
non aspetta alcuna salvezza
dovrebbe piuttosto
imparare
a leggere poesie.

(da È quel che è, Einaudi, 1988 – Traduzione di Andrea Casalegno)

.

Variando l’ordine dei prodotti, variando i fattori, mutando persino le variabili, nulla cambia: il poeta austriaco Erich Fried (1921-1988), con questo piccolo apologo che richiama certe storielle zen, consiglia di leggere poesie. Lo consiglia a chi crede che dai versi possa ricavare qualcosa e a chi invece ritiene che sia solo tempo perso o pura emozione estetica. Il punto non è l'esito che si attende ma il modo di leggere una poesia, di intenderla: una poesia dovrebbe interrogare, stupire, colpire; e per fare questo occorre immergersi in essa per poterne cogliere quella che Ungaretti chiamò “meraviglia di un delirante fermento”.

.

Balthus

BALTHUS, “KATIA LISANT”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Una poesia non deve significare / Ma essere.
ARCHIBALD MACLEISH

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...