lunedì 9 giugno 2014

Piegata sul tuo ricordo

 

DULCE MARÍA LOYNAZdulcemaría loynaz

POESIA LVII

Non ti nomino; però sei in me come la musica nella gola dell’usignolo
anche se non sta cantando.

.

POESIA LVIII

Sono piegata sul tuo ricordo come la donna che ho visto
nel pomeriggio lavare nel fiume.
Ore e ore in ginocchio, china fino alla vita
sul fiume nero della tua assenza.

(da Poemas sin nombre, 1953)

.

Due brevi poesie di Dulce María Loynaz (1902-1997), poetessa cubana: è ancora l’assenza dell’essere amato a colpire come un maglio. Quello che meraviglia è la forza con cui sa percuotere l’anima, dolorosamente certa ma anche con un’intensità forse superiore a quella che la presenza dell’amato saprebbe generare. Ed è meravigliosa l’immagine ormai inconsueta, relegata nei secoli passati, della donna che sfrega i panni sulla riva del fiume: rende l’ossessione di quel ricordo, di quella nostalgia.

.

Vettriano

JACK VETTRIANO, “IN THOUGHTS OF YOU”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Le ore di assenza di un amante sono centosessanta volte più lunghe delle ore dell'orologio.
WILLIAM SHAKESPEARE, Otello

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...