mercoledì 7 maggio 2014

C’è altra poesia

 

JOAN MARGARIT250px-Margaritbcn

QUANDO SI PERDE IL SEGNALE

Non avere pietà di quello che sei stato,
perché la pietà è troppo breve:
non dà il tempo di costruire nulla.
Di notte, in un piccolo aeroporto,
vedi come un aereo sta salendo.
Stai perdendo il segnale.
Sei convinto di stare vivendo
anni senza speranze che sono però
i più felici della tua vita.
C’è altra poesia, ci sarà sempre,
come c’è altra musica.
Quella di Beethoven sordo.
Quando si perde il segnale.

(da Es perd el senyal, 2012)

.

È una bella riflessione sul tempo presente e sulla vita questa del poeta catalano Joan Margarit (Sanaüja, 1938): capita anche nel frenetico scorrere dei giorni di ritagliarsi un piccolo spazio di tranquillità in cui si valuta la situazione. Così si può ripensare al passato e a tutti i suoi errori o considerare il futuro e le sue speranze, senza magari trovare una risposta sicura alle nostre domande.

.

Airplane

FOTOGRAFIA © FOXTROT44

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Vivo sempre nel presente. Non conosco il futuro. Non ho più il passato. L’uno mi pesa come la possibilità di tutto, l’altro come la realtà di nulla. Non ho speranze né nostalgie.
FERNANDO PESSOA, Il libro dell’inquietudine

2 commenti:

Vania ha detto...

..non solo una "piccola poesia " questa...ma un "big book".

ciaoo Vania:)

DR ha detto...

quando occorre fare il punto sulla propria esistenza

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...