venerdì 4 aprile 2014

Luminaria di malinconia

 

DIEGO VALERIDiego-Valeri-2

GLICINE

Dolce pianto di cadenti muri;
riso di cancelli sempre chiusi.

Caldo cielo di notturne altane;
molle ardor di sere veneziane.

Mite, al fondo della fosca via,
luminaria di malinconia.

..

“Se un mattino d'aprile già il glicine / per i quartieri che furono agiati / chiama la pioggia, / anche per noi intimo si fa il giorno, / il passero alla siepe fa ritorno": così l’Attilio Bertolucci di “In un tempo incerto”. Quella dolce malinconia, quel senso di mollezza che trasmette il glicine appare simile nella poesia di Diego Valeri (1887-1976), che ne tratteggia un dipinto attraverso poche immagini, come un pittore che lasciasse qua e là sulla tela spatolate di quel tenue colore violetto.

.

Glicini

ELABORAZIONE GRAFICA © DANIELE RIVA

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Stanco: / entrando in una locanda / fiori di glicine.
MATSUO BASHO

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...