domenica 2 marzo 2014

Arance i tuoi capelli

 

PAUL ÉLUARD

ARANCE I TUOI CAPELLI

Arance i tuoi capelli e intorno il vuoto
Del mondo, e intorno il vuoto anche dei vetri
Carichi d'ombra e di silenzio dove
Cercano tutti i tuoi riflessi queste
Mie mani nude.

Chimerica è la forma del tuo cuore
E il tuo amore assomiglia al mio perduto
Desiderio. O sospiri d'ambra, sogni,
Sguardi.

               Ma tu non sei rimasta sempre
Con me. La mia memoria è ancora nebbia,
Ché t'ha vista venire, andare. Il tempo
Di parole si avvale, come amore.

(Traduzione di L. de Nardis)

.

È un ritratto surreale quello che delinea il poeta francese Paul Éluard (1895-1952): immaginiamo una di quelle donne dipinte dal primo Magritte o, meglio ancora, da Picasso, ma fatte di emozioni e silenzi, di ombre e di assenze, di sogni e di memorie. Di memorie, soprattutto, che sono il residuo del tempo e di ogni passione umana.

.

picasso-met-2010-32

PABLO PICASSO, “DONNA CON CAPPELLO, PONPONS E CAMICETTA STAMPATA”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Qualche volta indosso la tua veste / E ho i tuoi seni e ho il tuo ventre / Allora mi vedo con la tua maschera / E mi riconosco.
PAUL ÉLUARD

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...