venerdì 17 gennaio 2014

Quali messaggi?

 

VITTORIO SERENI

NELLA NEVE

Edere? stelle imperfette? cuori obliqui?
Dove portavano, quali messaggi
accennavano, lievi?
Non tanto banali quei segni.
E fosse pure uno zampettio di galline -
se chiaro cantava l'invito
di una bava celeste nel giorno fioco.
Ma già pioveva sulla neve,
duro si rifaceva il caro enigma.
Per una traccia certa e confortevole
sbandavo, tradivo ancora una volta.

(da Gli strumenti umani, 1965)

.

Dei segni nella neve, delle impronte lasciate da qualche animale, oppure gibbosità che nascondono qualcosa sotto la neve: Vittorio Sereni (1913-1983) affida loro la speranza di sciogliere l’enigma dell’esistenza, la possibilità remota di seguire in qualche modo la traccia del mistero. Ma, ahimè, anche queste non dicono nulla infine, anzi, è ancora una volta l’enigma a vincere cancellando quei segni con la pioggia.

.

Neve

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Ama la vita più della sua logica, solo allora ne capirai il senso
.
FËDOR DOSTOEVSKIJ

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...