sabato 11 gennaio 2014

I volti che una volta amasti

 

ROBERTO BOLAÑOroberto_bolac3b1o1

I DETECTIVE SMARRITI

I detective smarriti nella città oscura.
Udii i loro gemiti.
Udii i loro passi nel Teatro della gioventù.
Una voce che avanza come una freccia.
Ombra di caffè e parchi
frequentati nell’adolescenza.
I detective che osservano
le loro mani aperte,
il destino macchiato dal proprio sangue.
E tu non puoi nemmeno ricordare
dove si trovava la ferita,
i volti che una volta amasti,
la donna che ti salvò la vita.

(da I cani romantici, 1993 – Traduzione di Alessio Brandolini)

.

Lo scrittore cileno Roberto Bolaño (1953-2003) è noto soprattutto per i suoi romanzi: 2666 e I detective selvaggi su tutti. Ma era anche poeta, esprimeva in versi, come tanti altri scrittori, il suo lato più personale, la sua ricerca della vita. E dunque chi saranno mai questi detective sparsi per la città, sguinzagliati a frugare tra i ricordi, a scoprirsi di volta in volta vittime e assassini?

.

golconde

RENÉ MAGRITTE, “GOLCONDE”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Noi... diciamo a noi stessi che l'arte corre su un percorso, e la nostra vita su un altro, e non ci rendiamo conto che è una bugia
.
PAUL ÈLUARD

3 commenti:

Rosanna Bazzano ha detto...

forse i ricordi stessi… nulla duole come un ricordo, ancor più come un ricordo mancato… la nostalgia di qualcosa che non sarà mai… Buona giornata

Tra cenere e terra ha detto...

Adoro Bolano...magari avessi la sua "facilità" di scrittura...

DR ha detto...

i ricordi, la loro impossibilità di essere futuri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...