venerdì 25 ottobre 2013

Bei colori veneziani

 

GHIANNIS RITSOSRitsos

VENEZIA, I

Bei colori veneziani, bagnati, per affreschi crepuscolari
di amori dimenticati o anche attesi. Leoni di pietra
guardano insonnoliti le vecchie turiste, i fotografi,
le gondole nere, i motoscafi, i gabbiani
che splendono sulle acque nere dai riflessi rosa
sotto i suoni vespertini delle campane.
Sulla chioma di marmo
delle statue si accoppiano i colombi. Un cane bianco,
sulla finestra in alto, dietro i gerani,
abbaia ai passanti con tristezza, senza rabbia. Di notte
escono sui balconi merlettati le belle morte
coi capelli sciolti
gridando i nomi dei loro amanti. Dunque,
invecchia anche la bellezza, anche la gloria invecchia.
La fama, che credevi
ti avesse dato l’eterna giovinezza, due volte ti ha invecchiato.

(da Il funambolo e la luna, Crocetti, 1984 - Traduzione di Nicola Crocetti)

.

C’è una Venezia turistica e una Venezia dell’anima: me ne sono reso conto ancora una volta nella mia ultima visita in laguna. C’è una Disneyland per americani, russi, cinesi e giapponesi e una città che ti prende il cuore e lo fa suo. È questa seconda quella dei poeti: di Iosif Brodskij, di Diego Valeri, di Ghiannis Ritsos (1909-1990), autore di questi versi che colgono l’essenza di Venezia, il suo puro essere, la sua storia che si affaccia improvvisa da un balcone o nel mezzo di una strettissima calle, che sia un leone di pietra “in moeca”, dei panni stesi, una gondola, una maschera come abbandonata su un parapetto…

.

Venezia

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Indossa occhiali da sole molto scuri: proteggiti. Venezia può essere letale. In centro storico la radioattività estetica è altissima. Ogni scorcio irradia bellezza; apparentemente dimessa: profondamente subdola, inesorabile. Il sublime gronda di secchiate dalle chiese, ma anche le calli senza monumenti, i ponticelli sui rii sono come minimo pittoreschi.
TIZIANO SCARPA, Venezia è un pesce

2 commenti:

Vania ha detto...

....un "affresco" di grande Valore messo in mostra questa Poesia.

ciaoo Vania:)

DR ha detto...

Questa di Ritsos e altre di Diego Valeri e Iosif Brodskij sono le poesie che hanno guidato i miei passi nel mio viaggio a Venezia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...