lunedì 23 settembre 2013

Il verde tappeto acquarello

 

EMILIO GAYEmilio Gay

PIAZZA MARIA TERESA

Quando improvviso
un gran vento d’autunno
stacca dai lecci
foglie appena appassite
il verde tappeto acquarello
che svaria tra giallo e
tabacco
è letto di anime vive
che ridono all’ultimo sole.

(da Le Ali di Pegaso, GET, 2001)

.

Primo giorno d’autunno oggi: gli occhi allenati già colgono le prime avvisaglie della nuova stagione. Il verde delle piante è ancora lì, ma sotto, sull’asfalto dei viali, nelle aiuole, nei giardini, c’è un piccolo strato di foglie gialle, staccatesi dai rami. Quello che notano gli occhi del poeta piemontese Emilio Gay (1933-2004), in Piazza Maria Teresa a Torino, un quadrato verde circondato da lecci nel quartiere di Borgo Nuovo, a due passi dal Po e dalla grande Piazza Vittorio Veneto.

.

02_08_2005_DSC07600

FOTOGRAFIA © COMUNE DI TORINO

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
L’autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore.

ALBERT CAMUS

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...