domenica 23 giugno 2013

Ora è un tempo che non mi basta

 

LIBERO DE LIBEROlibero-d-libero21

ECLISSE, XXXIII

Ora è un tempo che non mi basta
La tua fronte non è più cielo,
da quel mio cielo sole non cade,
da quel sole luce non prende
e colore il mio giorno.
A queste mani non sono più erba
i tuoi freschi capelli nella siepe
ove si andava per tenere strade
in fondo al bosco degli occhi.
Ora è un tempo che non dona pietà.

(da Eclisse, 1940)

.

È dolorosamente bella questa poesia di Libero De Libero (1906-1981): dolorosa certo perché protagonista è un’assenza cui il poeta non sa trovare consolazione, in un presente che se ha la certezza della memoria tuttavia manca della speranza del futuro tanto da divenire un crudele tormento – fu Giuseppe Ungaretti a sottolineare in una lettera scritta all’autore che “C’è nella sua poesia qualche cosa che tormenta e nello stesso tempo che trasfigura, espresso, nei suoi momenti felici, come non ho ancora sentito da altri”. C’è sotto traccia in De Libero il lavorio continuo del ricordo, perché “eri appena una voce, / ora sei l’ombra mia”.

.

jack_vettriano_heartbreak_hotel

JACK VETTRIANO, “HEARTBREAK HOTEL”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
L'assenza dell'essere amato lascia dietro di sé un lento veleno che si chiama oblio
.
CLAUDE AVELINE, E tutto il resto è nulla

5 commenti:

Paolo ha detto...

Bella. Questo viaggio dentro la poesia è proprio un regalo. Grazie!

Vania ha detto...

...grandi sensazioni.

ciaoo Vania:)

DR ha detto...

Piaciuta davvero tanto anche a me, questa...

Tra cenere e terra ha detto...

Mi fa bene leggerti...

DR ha detto...

Grazie, ne sono lieto... E anche un po' commosso

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...