giovedì 6 giugno 2013

La tua nudità

 

FRANCISCO HERNÁNDEZfcohernandez

NUDITÀ

Foglie d’acanto ti coprono.
La tua nudità è il contrario di un fiore chiuso.
Fra i tuoi denti germoglia una parola effluvio d’edera.
Dall’ultimo seme che pronunci
Nasce in silenzio una quercia centenaria.
Solo dove posi i piedi cresce l’erba.
Solo dove respiri torna a soffiare il vento.
Foglie d’acanto ti coprono.
Occhi di canto ti scoprono.

.

La bellezza e l’occhio del poeta: il messicano Francisco Hernández (San Andrés Tuxtla, 1946) riveste di poesia una donna che è quasi una personificazione della natura. Sono versi in cui l’erotismo si posa leggero come una farfalla: e la nudità è allora il fiore della grazia, dispensatore di vita.

.

83205 (1)

GUSTAV KLIMT, “SERPENTI D’ACQUA II”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
La rosa: / la tua nudità fatta grazia.

JUAN RAMÓN JIMÉNEZ, La stagione totale

6 commenti:

Vania ha detto...

..non so se si può dire...ma al limite conio una parola.:)
carezzevole.

ciaoo Vania:)

DR ha detto...

si può dire :-)

Lei ha detto...

Un inno alla primavera che emana luce, vita. Sempre meravigliosa la tua selezione. Grazie, c.

Greta ha detto...

Molto bella questa poesia che rafforza il legame tra la donna e la natura.
Ma la frase di Juan Ramòn Jiménez è superlativa...come dire tutto in tre parole!

DR ha detto...

Verissimo. Quello di Jiménez è il primo verso di una sua brevissima poesia: "La rosa: la tua nudità fatta grazia. / La fonte: la tua nudità fatta acqua. / La stella: la tua nudità fatta anima".

rosanna bazzano ha detto...

Molto bella anche questa... io poi ho una particolare affezione per la rosa visto che ne porto il nome...
Saluti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...