domenica 21 aprile 2013

Lo scopo della vita

 

ANNE SEXTON220px-Anne_Sexton_by_Elsa_Dorfman

UNA SOLA VOLTA

Una sola volta compresi lo scopo della vita.
Accadde a Boston, inaspettatamente.
Camminavo lungo il Charles
e vidi le luci duplicarsi, tutte
con il cuore al neon e vibrante,
spalancando la bocca come cantanti d’opera;
e contai le stelle, le mie piccole veterane,
cicatrici fiorite, e capii che stavo portando
il mio amore sulla sponda verde notturna, e in lacrime
aprii il cuore alle auto dirette a est e a ovest
e feci passare un ponticello alla mia verità
e la condussi a casa in fretta col suo fascino
e fino all’alba accumulai queste costanti
per scoprire poi che se n’erano andate.

(da L’estrosa abbondanza, Crocetti, 1997- Traduzione di Edoardo Zuccato)

.

L’esplorazione continua di sé che è alla base di gran parte dei testi della poetessa statunitense Anne Sexton (1928-1974) sembra trovare qui una felice soluzione, uno sbocco che finalmente porta a comprendere i segreti del vivere. Ma altro non è che un’illusione, come un lampo che illumina a giorno il cielo in una notte d’estate ma dura soltanto un infinitesimo istante, troppo breve perché i nostri occhi e la nostra mente possano serbare memoria della visione.

.

boston-skyline-by-night-rachel-niedermayer

RACHEL NIEDERMAYER, “BOSTON SKYLINE BY NIGHT”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Non si possiede ciò che non si comprende
.
JOHANN WOLFGANG GOETHE, Massime e riflessioni

3 commenti:

Vania ha detto...

...ha aperto un suo "suo cassetto"..per noi.

ciaoo Vania:)

Greta ha detto...

Quanta fatica si fa per capire chi si è, qual è il proprio scopo nella vita. Ci sono attimi in cui si pensa di capire, ma poi si scopre che si deve ripartire da capo, di nuovo...

DR ha detto...

Non è facile, è vero: è un continuo rimettersi in gioco in questo labirinto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...