martedì 26 febbraio 2013

Un altro

 

ANTONIO GAMONEDAAntonio-Gamoneda

TU

Cadere in un volto, esistere
con il suo respiro e la sua bocca…
Quando eri in pericolo,
gridasti, ma fu
nella gola di un altro essere umano;
si sollevò il tuo corpo
e fu nelle braccia di un altro essere umano.
Allora hai capito.
E il tuo bisogno e il tuo dolore
non furono più come prima. Tu
non vedi segni. E disprezzi
tutti i dubbi. Il tuo pensiero
non è uno specchio che tace; è amore
e destino e comportamento e vita.

.

L’Altro. Alla fine è nell’Altro che esistiamo – in fondo è il sunto del messaggio evangelico. Non siamo entità capaci di esistere da sé, ma dobbiamo appoggiarci a qualcuno, sostenerci. Questo interagire è vivere, come dice il poeta spagnolo Antonio Gamoneda (Oviedo, 1931): lo è l’amore, naturalmente, lo è quell’intreccio con altre esistenze che è la nostra vita.

.

414282

MARCEL-LOUIS BAUGNIET, “LE BAISER, 1925”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Soavi le tue mani nelle mie / e io sentii la gravezza e la luce / e tu che mi vivevi dentro il cuore
.
ANTONIO GAMONEDA

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...