lunedì 10 dicembre 2012

Sull’orlo


GLORIA FUERTES

SULL’ORLO

Sono alta;
durante la guerra
arrivai a pesare quaranta chili.
Sono stata sull’orlo della tubercolosi,
sull’orlo del carcere,
sull’orlo dell’amicizia,
sull’orlo dell’arte,
sull’orlo del suicidio,
sull’orlo della misericordia,
sull’orlo dell’invidia,
sull’orlo della gloria,
sull’orlo dell’amore,
sull’orlo della spiaggia,
e, poco a poco, mi sono rifugiata nel sogno,
e sono qui che dormo sull’orlo,
sull’orlo del risveglio.

(da Opere incomplete, 1975)

.

Con ironia la poetessa spagnola Gloria Fuertes (1917-1998) traccia questa specie di autoritratto in versi. Un’esistenza in bilico, dalla nascita a Lavapiés, un barrio povero di Madrid, alle ristrettezze della guerra, il pacifismo, la solitudine, la mancata fama in patria. In pratica, la Fuertes scompone in parti la sua vita per analizzare in questo modo l’intera struttura.

.

MATTEO, “SA MAJESTÉ LA NUIT”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
La poesia non deve essere un’arma, / deve essere un abbraccio, / un’invenzione, / uno scoprire negli altri / quello che accade dentro. / Una scoperta, / un respiro, / un’aggiunta, / un brivido.
GLORIA FUERTES, Historia de Gloria

2 commenti:

Vania ha detto...

...la poesia è molto commovente.

..la frase del giorno mi piace enormemente....e fa pure rima:)
Ciaoo Vania

DR ha detto...

i poeti sono la loro vita

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...