giovedì 20 dicembre 2012

Fuoco e ghiaccio


ROBERT FROST

FUOCO E GHIACCIO

Dicono alcuni che finirà nel fuoco
il mondo; altri nel ghiaccio.
Del desiderio ho gustato quel poco
Che mi fa scegliere il fuoco,
Ma se dovesse due volte finire,
So pure che cosa è odiare,
E per la distruzione posso dire
Che anche il ghiaccio è terribile
E può bastare.

 

Allora… ma ci credete davvero? Tutti agnostici, tutti razionalisti, tutti scientifici, e poi arriva un’oscura profezia Maya e tutti a farsela addosso per la fine del mondo? Volete essere spaventati ancora un pochino? Leggete la profezia del Vangelo di Marco (3,18-19): “Ma pregate che non sia d’inverno. Quei giorni infatti saranno afflizione, quale non fu simile
dal principio della creazione che Dio creò, fino a ora, e non sarà più”.
Un mondo che finisce nel ghiaccio, come paventa il poeta americano Robert Frost (1874-1963), nel terribile ghiaccio causato dall’odio è addirittura peggiore dell’inferno di fuoco originato dal desiderio. Ma è una delle ipotesi principali per la fine del mondo e della vita sulla terra: una perenne era glaciale che cancella ogni organismo vivente. L’altra più gettonata è l’incenerimento del pianeta, probabilmente a causa dell’impatto con un corpo celeste. Be’, ci si vede domani…

.

  image

POSTER PER 2012, FILM DI ROLAND EMMERICH

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Secondo una teoria, il giorno in cui qualcuno scoprirà esattamente a cosa serve l’Universo e perché si trova là, il suddetto Universo sparirà per essere sostituito da qualcosa di considerevolmente più inspiegabile e bizzarro. Secondo un’altra teoria, l’evento si sarebbe in effetti già verificato.

DOUGLAS ADAMS, Ristorante al termine dell’universo

2 commenti:

Vania ha detto...

....chissà...chissà....cantava Battisti:)

a domani!!
ciaooo Vania

DR ha detto...

lo scopriremo solo vivendo...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...