domenica 9 settembre 2012

Vivere ed esistere


JOSÉ MARÍA PARREÑO

ESISTERE NON RICHIEDE SFORZO

Esistere non richiede sforzo:
esistere attraversa i giorni
come un sasso
incrocia una canzone

vivere invece
si inventa a ogni respiro
brucia
sagoma l’anima
con la forma stessa della strada
che l’anima ha tracciato

vivere si versa
come metallo rovente in un ghiacciaio:
libera il gelo
dal tempo
stabilito

così il metallo trasforma
il caso in destino
si affila nel bianco
si blocca in sé

.

“Io sarei tornato in Africa, ma non per guadagnarmi la vita, per questo mi bastavano un paio di matite e poche centinaia di fogli di carta della meno cara. Ma sarei tornato là, dove mi piaceva vivere, vivere veramente, non puramente trascorrere i giorni”: così Ernest Hemingway in Verdi colline d’Africa traccia la netta distinzione tra “vivere” ed “esistere”, ovvero tra la piena consapevolezza delle proprie azioni e delle proprie emozioni e l’abulica esistenza trasformata in routine. È a questa distinzione che dà voce il poeta spagnolo José María Parreño (Madrid, 1958): questa consapevolezza è il fuoco che brucia in noi e che sfrigola come un metallo fuso versato su un nevaio – chi prende coscienza di sé può anche essere padrone del caso.

.

  image

FOTOGRAFIA © MAROTOCHI

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Nella vita può succedere di tutto, ma ci sono due cose che nessuno ti potrà mai strappare" disse Irene. "Ciò che sei e ciò che sai. Sono come due piante, e finché le coltivi con amore resti libero".
ENRICO BRIZZI, La nostra guerra

2 commenti:

Vania ha detto...

I LIKE IT !!!....
!!!!...so gooood....:))

ciaoo Vania

DR ha detto...

well...

ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...