domenica 23 settembre 2012

I fiori del tuo corpo


RICARDO PEÑA BARRENECHEAimage

DOVE

Dove i fiori del tuo corpo,
il profumo che esalano e che raccoglie l’alba?
Dove il tuo sorriso che va da labbro a labbro?

Come una luna morta si apre il tuo sguardo.
E sono le tue mani, timide come due rondini
che si muovono perdendosi nell’aria.

.

Un semplice veloce ritratto questo che traccia il poeta peruviano Ricardo Peña Barrenechea (1896-1939), modernista attento nei primi decenni del secolo scorso alle nuove tendenze letterarie: la raffinatezza estetica tipica del movimento appare chiarissima nelle immagini scelte per dipingere la donna: sembra quasi emergere dalla pagina bianca – dallo schermo del monitor – come un dipinto di Picasso.

.

image

PABLO PICASSO, “RITRATTO DI DORA MAAR”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
La bellezza femminile è il punto più vicino fra il genere umano e l'eternità.

EMIR KUSTURICA, Dove sono in questa storia

2 commenti:

Vania ha detto...

...che bella questa poesia...bella davvero..ma il quadro di Picasso...davvero davvero non mi piace.:(...:))
...anzi mi piace solo lo sfondo.:)

ciaoo Vania

DR ha detto...

è uno di quelli esposti alla mostra di Palazzo Reale a Milano. In effetti per la poesia mi serviva una donna "fatta a pezzi" e chi più di Picasso?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...