giovedì 29 dicembre 2011

In un solo punto


TOMI KONTIOimage

DOVUNQUE VAI, NON SCOMPARI

Dovunque vai, non scompari,
il sole non è più lontano del mandarino dimenticato sul tavolo,
o della penna che si aggrappa al tuo nome
                  si sposta dal suo piedistallo.
Sono ritornato bambino,
ho lasciato cadere la mia cecità come un fazzoletto dalla finestra
e ho visto che non cade,
che l’universo non si espande,
che tra le stelle non c’è distanza,
che i vivi non sono più vicini dei morti,
che la Terra non è rotonda
                   e che tutto si concentra
in un solo punto: dove il carbone si trasforma
in diamante, il dolore in parola.

..

Un’altra lirica di Tomi Kontio (Helsinki, 1966), autore finlandese che abbiamo incontrato due settimane fa. Qui  è l’energia dell’universo a diventare protagonista e a estrinsecarsi nell’emozione dell’uomo, nella sofferenza stessa che diventa poesia annullando il tempo e lo spazio: “Non mi ricordo più di te, non ti conosco / ma ti conoscono le lettere / e quell’universo nel quale sei stata scritta / quell’ombra,  quella fodera nel mantello del poeta” come scrive Kontio.

.

image

JONATHAN KOCH, “MANDARIN, WINE GLASS, WALNUTS”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Guariamo dalla sofferenza solo provandola appieno
.
MARCEL PROUST

3 commenti:

Federica ha detto...

Bella poesia... ma colgo l'occasione per augurati un meraviglioso anno nuovo!
Federica

Vania ha detto...

..la frase del giorno...maaaa...
...sarebbe da discuterla.

..la poesia è molto profonda...mi viene in mente una Frase/Detto..che dice più o meno cosi..."non si ricorda il "tempo"...ma "come" si è stati...nel senso bene o male."

...mi piace.
ciaooo Vania

DR ha detto...

comincio con l'augurare buon anno...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...