venerdì 30 dicembre 2011

Cose leggere

 

ANTONIA POZZI

DESIDERIO DI COSE LEGGERE

Desiderio di cose leggere
Giuncheto lieve biondo
come un campo di spighe
presso il lago celeste

e le case di un'isola lontana
color di vela
pronte a salpare –

Desiderio di cose leggere
nel cuore che pesa
come pietra
dentro una barca –

Ma giungerà una sera
a queste rive
l'anima liberata:
senza piegare i giunchi
senza muovere l'acqua o l'aria
salperà – con le case
dell'isola lontana,
per un'alta scogliera
di stelle –

1° febbraio 1934

(da Parole, 1938)

.

Capita di sentirsi addosso il peso della vita: come una pietra in una barca, dice Antonia Pozzi (1912-1937). Come un sasso nel cuore. E allora si è attirati dalla leggerezza – l’ondeggiare dei giunchi nel canneto sulla riva di un lago, il vento che li accarezza, le vele tese che si muovono sull’acqua limpida. Leggere come piume. Quello è il sogno della poetessa lombarda, anzi, la speranza: trovare finalmente libertà nella leggerezza. Antonia Pozzi, come sappiamo, non la trovò in vita. Forse, il giorno di dicembre in cui si distese ad attendere che i barbiturici facessero effetto, la intravide come una nuvola che passava nel cielo freddo sopra l’Abbazia di Morimondo.

.

46718_1499361735628_8318913_n

FOTOGRAFIA © DANIELE RIVA

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
Parmenide rispose: il leggero è il positivo, il pesante è negativo. Aveva ragione oppure no? Questo è il problema. Una sola cosa era certa: l'opposizione pesante-leggero è la più misteriosa e la più ambigua tra tutte le opposizioni.
MILAN KUNDERA, L’insostenibile leggerezza dell’essere

5 commenti:

Vania ha detto...

..be' ....ormai "conosciamo" questa brava/buona scrittrice.

...chissà sia un 2012 più leggero che pesante...vedremo....speriamo di raccontarcelo il 30 dicembre 2012 qui.:)
ciaoooo Vania

Vania ha detto...

p.s..."leggercelo"...:))))

DR ha detto...

speriamo... è stato un 2011 non troppo bello per tutti

Tra cenere e terra ha detto...

Be', l'attimo prima di morire dev'essere leggero... Al momento preferisco la pesantezza di questo corpo...

DR ha detto...

anch'io... :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...