martedì 26 aprile 2011

Risplende la memoria

 

 

RODOLFO ALONSO

DÉJÀ VU

Una donna si spoglia nella mia memoria
mentre fuori risplende la città
o piove e fa freddo

Una donna lava i suoi capelli neri con l'acqua della mia infanzia
una distanza va formandosi

La sua pelle è lenta e fresca come il mattino che accarezza
la sua voce si fa lontana

Una donna mi raggiunge
il primo seno scoperto
il primo seno accarezzato

Mentre dentro risplende la memoria

(da Hago el amor, 1969)

.

Un’ode alla memoria questa del poeta argentino Rodolfo Alonso (Buenos Aires, 1937), traduttore di Pavese, Ungaretti, Montale e Pessoa. Un inno allo splendore del ricordo, alla capacità incredibile che esso ha di stupirci e di emozionarci. Alonso si abbandona a memorie sensuali, a momenti che hanno formato la sua vita affettiva – la scoperta della donna, potremmo dire così prendendo in prestito il titolo di una poesia di Ungaretti, autore che il poeta bonaerense ha sempre ammirato.

.

Edgar Degas, “Aprés le bain, femme s’asseyant”

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
 
Quando si romperà la lingua dell'amore, ci rimarrà ancora questa roca parola. / Quando non potrò parlare, tornerà ancora nella mia gola l'eco del tuo corpo.
RODOLFO ALONSO, Hago el amor

3 commenti:

Vania ha detto...

...davvero importante/potente questa memoria.
ciao Vania

Tra cenere e terra ha detto...

E' un bel viaggio quello nelle memorie degli altri...

DR ha detto...

"La facoltà della memoria è grandiosa. Ispira quasi un senso di terrore". Vorrei averla detta io, ma è di Sant'Agostino

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...