mercoledì 2 marzo 2011

Luminosi azzurri e gialle sponde

 

KONSTANTINOS KAVAFIS

MARE AL MATTINO

Fermarmi qui. Per vedere anch'io un po' la natura.
Luminosi azzurri e gialle sponde
del mare al mattino e del cielo limpido: tutto
è bello e in piena luce.

Fermarmi qui. E illudermi di vederli
(e davvero li vidi un attimo appena mi fermai);
e non vedere anche qui le mie fantasie,
i miei ricordi, le visioni del piacere.

1915

.

È una rarità questa lirica, nella produzione di Konstantinos Kavafis: è infatti l’unico paesaggio in tutto il suo corpus poetico. Kavafis ha infatti sempre posto sotto la lente l’uomo, le sue passioni, la sua storia, i suoi sentimenti. Ecco invece una marina che rappresenta la spiaggia di Alessandria d’Egitto, con i suoi gialli e i suoi azzurri. Un’illusione che non serve al poeta, che non gli può procurare sollievo: forse proprio per questo rimane un caso isolato.

 

Fotografia © Online Beach Cams

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO 
La vita che hai sciupato in questo piccolo buco, in tutta la terra l’hai sprecata.
KONSTANTINOS KAVAFIS

1 commento:

Vania ha detto...

...una bella descrizione ...semplice e ben comprensibile anche a me.:)
...allora peccato che sia unica...però/ma di solito le cose uniche sono più apprezzate e allora....:)
ciaoo Vania

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...