venerdì 17 dicembre 2010

Suoni leggeri

 

GAETANO ARCANGELI

MATTINO INVERNALE FUORI PORTA

Mi colma di gioia
questo calmo ed ilare suono
di motore che pulsa
tranquillo per una strada,
in alto, che non vedo.
Questo leggero frusciare
di rastrello che odo qui presso.
Quella figura che sale
con andatura bambina,
lenta per quei prati lontani.
Questa piccola strada fuori porta
che promette, nella sua prima
solitudine, tanta montagna.
Odo suoni leggeri
che toccano silenzi intatti
con il modo sommesso e pieno d'ombra
ch'è proprio dell'albe e dei risvegli.

.

Un’altra poesia di Gaetano Arcangeli: dopo lo stupore dei ricami sulla sabbia di “Bassa marea”, dopo la speranza di “Basta che un lume”, dopo la fine dell’estate raccontata in “Pesa il giorno”, lasciamoci condurre per mano nella tranquillità di una mattina invernale.

Godiamo la pace e l’armonia di questo borgo di collina dove una strada conduce verso la cima, verso un passo di montagna. Gustiamo le pennellate che il poeta distende sul foglio bianco come un pittore, immedesimiamoci di volta in volta con l’automobilista che sale lentamente, con il giardiniere che rastrella foglie, con la ragazza che si inerpica lungo il sentiero tra i prati. Riempiamoci di quei suoni sommessi e dolci, dimenticando lo strepito delle nostre città, dei nostri mass media. Prendiamoci una pausa con questa visione in cui Arcangeli, descrivendo terre e monti, illustra come un paesaggio il suo stato d’animo.

.

Fotografia © CS-Music

.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
LA FRASE DEL GIORNO
Forse è questo che impedisce di trovare la pace: le troppe parole. 
HERMANN HESSE, Siddartha

2 commenti:

Vania ha detto...

..molto "leggero" tutto.

...silenziosamente ...commento la frase del giorno.
ciao Vania

DR ha detto...

oggi tutto è silenzio, e ogni cosa è sommessa, con la neve che scombina orari e appuntamenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...