venerdì 31 dicembre 2010

Statistiche 2010

 

WISLAWA SZYMBORSKA

CONTRIBUTO ALLA STATISTICA 

Su cento persone:
che ne sanno sempre più degli altri
- cinquantadue;
insicuri a ogni passo
- quasi tutti gli altri;
pronti ad aiutare,
purché la cosa non duri molto
- ben quarantanove;
buoni sempre,
perché non sanno fare altrimenti
- quattro, be’, forse cinque;
propensi ad ammirare senza invidia
- diciotto;
viventi con la continua paura
di qualcuno o qualcosa
- settantasette;
dotati per la felicità
- al massimo poco più di venti;
innocui singolarmente,
che imbarbariscono nella folla
- di sicuro più della metà;
crudeli,
se costretti dalle circostanze
- è meglio non saperlo
neppure approssimativamente;
quelli col senno di poi
- non molti di più
di quelli col senno di prima;
che dalla vita prendono solo cose
- quaranta,
anche se vorrei sbagliarmi;
ripiegati, dolenti
e senza torcia nel buio
- ottantatré
prima o poi;
degni di compassione
- novantanove;
mortali
- cento su cento.
Numero al momento invariato.

.

Come ogni anno, il 31 dicembre mi dedico alle statistiche. Per evitare un arido susseguirsi di dati, sono partito da una poesia di Wislawa Szymborska. Ma veniamo adesso all’aspetto puramente tecnico, che parte da un presupposto importante: lo sbarco su Facebook non mi ha portato solo a scrivere un libro – l’ormai stracitato “Uno, doje, tre e quattro”, opera a otto mani con Viviana Graniero, Vincenzo Moretti e Carmela Talamo, ma ha dato anche enorme visibilità a questo blog.

VISITE: Le pagine visualizzate sono state 212.000 rispetto alle 112.000 del 2009 e alle 22.000 del 2008. Potete arguire quanto sia cresciuto “Il canto delle Sirene”. I visitatori sono stati 123.000, rispetto agli 80.000 del 2009 e ai 15.000 del 2008. Il tempo medio in cui ogni visitatore si sofferma sul blog è un minuto e mezzo. La crescita è stata costante e continua ed è evidente se confrontiamo il numero di visite giornaliere del mese di dicembre dello scorso anno, intorno ai 200, con quelle di questo dicembre, sempre sopra le 400 e spesso anche oltre le 500. Il record assoluto è del 1° dicembre 2010: 736 visite. Il minimo annuale è del 10 luglio: 152 visite.

PROVENIENZE: il dato che più salta all’occhio tra i siti che hanno portato al “Canto delle sirene”, Facebook è al primo posto con oltre 4.800 visite generate. Al secondo la ricerca immagini di Google con 2.800, al terzo l’aggregatore Liquida, con 2.400. Devo ringraziare ancora i blog che mi linkano: “La Belle Auberge” dell’amica Eugenia, con 548 contatti e Ammodomio, 76. Per misteriose vie 56 visite arrivano da Enakapata dell’amico Vincenzo Moretti, che ringrazio. Il 60% dei contatti provengono dai motori di ricerca, il 30% da siti referenti e il 10% da traffico diretto: questi ultimi sono i lettori affezionati.

POST PIÙ LETTI: 1) Francesca Woodman: 4.563 - 2) Dora Markus: 2.474  - 3) Poesie per settembre: 2.439. Il post più letto tra quelli scritti nel 2010 è invece Scioglilingua italiani: 1.165 visite da luglio, seguito a ruota da Baudelaire e il vampiro (1.070).  

CHIAVI DI RICERCA: Le prime 10: francesca woodman, il canto delle sirene, dora markus, scioglilingua italiani, nizar qabbani, robert frost poesie, poesie su settembre, vasi greci, saramago, nostalgia ungaretti.

PAESI: sono 112 i paesi da cui i lettori si sono collegati, Italia in testa, come è ovvio, poi Svizzera, Stati Uniti, Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, El Salvador, Brasile e Belgio. Curiosità i visitatori singoli: uno ciascuno da Isola di Man, Afghanistan, Pakistan, Kuwait, Gibilterra, Camerun, Tanzania, Azerbaigian, Kazakhstan, Trinidad e Tobago, Islanda e Nicaragua. Le città: Milano (17.000), Roma (16.000), Torino e Napoli (5.500), Firenze (3.500), Palermo (3.300), Bologna (3.000), Catania e Padova (2.900), Brescia (2.700).

.  

 

Dopo questa valanga di numeri, non mi resta che ringraziare tutti i lettori del “Canto delle Sirene” e augurare un 2011 colmo di letizia e di felicità. Prosit!

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------
LA FRASE DEL GIORNO
La statistica è la scienza ragionata dei fatti.
EDMOND POTONIÉ, Il bilancio della guerra

2 commenti:

la belle auberge ha detto...

Sinceri auguri di buon anno, caro Daniele.
Ad maiora!
eugenia

DR ha detto...

Grazie, Eugenia. Buon anno!

Daniele

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin