domenica 19 dicembre 2010

Sotto il sole

 

SANDRO PENNA

IL VIAGGIO

Su coste desolate si batteva
il luminoso mare. In alto lievi
paesi: lievi spoglie sotto il sole.
(Sotto il sole medesimo gli antichi
abitatori). Io siedo all'osteria
nella nuova città. Rientro dove il sole
brilla sereno sugli oggetti, e ride
il vecchio mendicante al suo giovane cane.
 

(da “Poesie”, 1973)

.

Sandro Penna dipinge spesso il mondo nella sua luminosità, nella sua solarità, nella sua bellezza. Ferdinando Camon rileva che Penna “si contenta di rubare una parola, udire un sussurro”. È proprio quello che accade in questi versi, un’adesione addirittura “fisica” al paesaggio, alla natura: un osservatore che al contempo fa parte della scena, in un’elegia delicata dove il tempo rimane sospeso, anche per pochi istanti, nella sua fugacità, quasi abbagliato da tanta luce.

.

Taormina - Fotografia © DR

.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
LA FRASE DEL GIORNO
Forse la giovinezza è solo questo / perenne amare i sensi e non pentirsi. 
SANDRO PENNA, Croce e delizia

2 commenti:

Vania ha detto...

...bisogna saper "cogliere"....altrimenti tutto diventa piatto ..come un elettroencefalogramma.:)
ciaoo Vania

DR ha detto...

è quello il segreto della felicità, secondo me: saper cogliere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...