domenica 1 agosto 2010

Nuove poesie per agosto

Agosto è il mese che porta l’estate al declino. Dopo gli ultimi grandi caldi porta le prime avvisaglie della fine della bella stagione. E si gustano con maggiore intensità il bel tempo, i bagni al mare, le passeggiate in montagna, la bellezza del lago cercando di non cadere nella malinconica dolcezza di ciò che finisce.


UMBERTO SABA

MERIGGIO D’ESTATE


Silenzio! Hanno chiuso le verdi
persiane delle case.
Non vogliono essere invase.
Troppe le fiamme
della tua gloria, o sole!
Bisbigliano appena
gli uccelli, poi tacciono, vinti
dal sonno. Sembrano estinti
gli uomini, tanto è ora pace
e silenzio... Quand'ecco da tutti
gli alberi un suono s'accorda,
un sibilo lungo che assorda,
che solo è così: le cicale.


.

RABINDRANATH TAGORE

BAMBINI SULLA SPIAGGIA

I bambini s’incontrano
sulla spiaggia di mondi sconfinati.
Su di loro l’infinito cielo
è silenzioso, l’acqua s’increspa.
Con grida e danze s’incontrano
i bambini
sulla spiaggia di mondi sconfinati.
Fanno castelli di sabbia
e giocano con vuote conchiglie.
Con foglie secche intessono
barchette
e sorridenti le fanno galleggiare
sull’immensa distesa del mare.


.

 
Ellen Caterwood, “Summer Afternoon”
.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
LA FRASE DEL GIORNO
Guardi chi passa nella grande estate: / la bicicletta tinnula, il gran carro / tondo di fieno, bimbi, uccelli, il frate / curvo, il ramarro. GIOVANNI PASCOLI, Odi e inni, “La rosa delle siepi”

3 commenti:

Vania e Paolo ha detto...

...ma qui siamo in estate.:)
ciao Vania

DR ha detto...

bella forza, è il primo di agosto! Ne riparleremo verso il 29-30

stella ha detto...

Una volta agosto era al declino...lo spero anche quest'anno.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...