giovedì 2 luglio 2009

Luglio, ozioso e canicolare

Ah, luglio... Mese di ozio e di spiagge, di bancarelle che vendono fette di cocomero e granite, di gelati mangiati a passeggio e di bicchieri colmi di bibite fresche con le goccioline che appannano il bordo esterno. Il sole di vetro è un feroce tormento che secca la terra e asciuga i fiumi. Presto, del ghiaccio per il tè freddo!


“Nel mezzogiorno vitreo di luglio
sulla spiaggia che brulica t'apparti
innamorata”.

ANGELO BARILE, da "Estiva", Quasi albero, 1957


“C'è un feroce rosso cane
che a muti passi va per il cielo,
la lingua fuori, arruffato il pelo,
e si getta alle aeree fontane”.

DIEGO VALERI, da "Canicola", Poesie, 1962


“Bolle l'ardente luglio, e dalle case
donne e donzelle fuor discaccia come
fuori dell'arnie, dove son ristrette,
fa sbucar l'api il villanel col zolfo.
Scocca l'una: è luna piena: io vado.
Già sono in piazza, ed invan l'aura attendo
che col suo ventilar mi dia conforto”.

GASPARO GOZZI, da “Sermoni poetici”, 1781


Daly Payson, “July floral”


* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
LA FRASE DEL GIORNO
Le braci fredde della lunga estate… Ahimè, è dall’infanzia che penso in endecasillabi!
GESUALDO BUFALINO, Il malpensante

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...