martedì 2 giugno 2009

Un museo per Magritte

Dopo anni di attese e ritardi, finalmente è giunto il giorno dell’inaugurazione del grande museo monografico di Bruxelles dedicato al pittore surrealista René Magritte. Negli ultimi mesi, in tipico stile Magritte, dei tendaggi che riproducevano la sua immagine lasciando scorgere uno dei suoi dipinti, “L’empire des lumières”, ricoprivano l’edificio, un palazzo neoclassico del Settecento, l’Hotel Altenloh. Come in uno dei suoi quadri, l’esterno dunque nasconde l’interno.

Il Museo Magritte ospita 200 opere, una piccola parte dell’opera del maestro belga, circa un decimo. Vi sono anche versioni differenti di dipinti famosi, come la già citata “L’empire des lumières”, che si può ammirare in vesti diverse al MOMA di New York e al Guggenheim. I quadri e le sculture provengono dalle Collezioni Reali, dalla Fondazione Magritte e da alcuni privati. L’esposizione occupa 2500 metri quadri, su tre piani e gioca, grazie all’allestimento di Winston Spriet, uno dei massimi esperti dell’opera del pittore belga, con il carattere giocoso e contraddittorio di molte immagini.

Vi si può cogliere la filosofia di Magritte, che si srotola tra il mondo del sogno e gli oggetti quotidiani in un puro surrealismo. Il terzo piano presenta le opere dell’apprendistato, dal 1898 al 1929: Parigi, il periodo del costruttivismo e la scoperta di De Chirico. Il secondo piano è dedicato al ritorno a Bruxelles e copre un lasso di tempo che va dal 1930 al 1950, quello della crisi economica e della guerra, dell’avvicinamento di Magritte ai comunisti belgi. Il primo piano, intitolato al “Domaine enchanté”, mostra Magritte dal 1951 al 1967, dedito alla ricerca e alla ripetizione, ed è incentrato su “L’empire des lumières” e su “Le Domaine d’Arnheim”. Ospita anche un cinema dove sono proiettati i film sul pittore belga e quelli che amava guardare circondato da amici.

René Magritte, “La Joconde”, 1962

MUSÉE MAGRITTE

Visitatori e gruppi con prenotazione
1 Place Royale - Bruxelles
Visitatori e gruppi senza prenotazione
3 Rue de la Régence - Bruxelles

ORARIO: da martedì a domenica 10.00 / 17.00
mercoledì 10.00 / 20.00
chiuso lunedì, 1 gennaio, primo giovedì di dicembre, 1 e 11 novembre, 25 dicembre

INGRESSO: 8 € (anziani e gruppi di almeno 15 persone 5 €, studenti 2 €)

Il Musée Magritte “avvolto” prima dell’inaugurazione (Foto: Graeme Robertson, da MuseumLab)

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *
LA FRASE DEL GIORNO
La mente ama l'ignoto. Ama le immagini il cui significato è sconosciuto, poiché il significato della mente stessa è sconosciuto.
RENÉ MAGRITTE, citato in “Magritte” di Suzi Gablik

3 commenti:

comoinpoesia.com ha detto...

Magari si potesse volare solo con il pensiero... io sarei già là!

Luciana

Laura ha detto...

Peccato non aver la possibilità di andare a Bruxelles...mi accontenterò di fare una e più visite virtuali..grazie per la segnalazione.

DR ha detto...

Eh sì, Magritte stimola molto l'immaginazione. Dovesse capitare l'occasione...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...